PNRR, un anno dopo. Quale ruolo per il settore dell’automedicazione nella sanità territoriale?

PNRR, un anno dopo. Quale ruolo per il settore dell’automedicazione nella sanità territoriale?

La pandemia ha profondamente cambiato il rapporto degli italiani con la propria salute e nei confronti del Servizio Sanitario Nazionale. Ad oltre un anno dall’approvazione del PNRR e con la nuova legge di bilancio in discussione, il dibattito sulle priorità della sanità entra nel vivo. Questi temi sono al centro della tavola rotonda “PNRR, un anno dopo. Quale ruolo per il settore dell’automedicazione nella sanità territoriale?”, organizzata da Assosalute in partnership con la nostra testata.

Programma

Ricerca “Gli italiani e la propria salute”

Condotta in collaborazione con SWG, presentazione a cura del ricercatore Giovanni Borghesan

1° Tavola Rotonda – Il territorio come investimento: la sanità futura disegnata dal PNRR

Carolina Carosio, Presidente Fenagifar

Marco Cossolo, Presidente Federfarma

Claudio Cricelli, Presidente SIMG

Francesca Moccia, Vicesegretario generale, Cittadinanzattiva

Roberto Venesia, Segretario regionale FIMMG Piemonte

2° Tavola rotonda – La voce delle istituzioni: il livello nazionale e locale

• On. Roberto Bagnasco, Capogruppo Commissione Difesa – Forza Italia

• Sen. Maria Cristina Cantù, Vicepresidente Commissione Affari Sociali – Lega

• Sen. Maria Domenica Castellone, Vicepresidente Senato della Repubblica – MoVimento 5 Stelle

• On. Luciano Ciocchetti, Vicepresidente Commissione Affari Sociali – Fratelli d’Italia

• On. Gian Antonio Girelli, Membro Commissione Affari Sociali – Partito Democratico

Conclusioni

Salvatore Butti, Presidente di Federchimica Assosalute