Emergenza

SIMEU, nel 2023 aumentano pazienti over 80 e crescono le ore d’attesa

In occasione del Congresso nazionale della società scientifica, l’Osservatorio SIMEU ha raccolto alcuni dati per descrivere l’evoluzione dell’attività erogata dalla Medicina di Emergenza Urgenza negli ultimi anni

Oltre 600 anestesisti-rianimatori e operatori dell’emergenza a Torino

Al Congresso SIAARTI sull'emergenza professionisti nella medicina critica dell'emergenza e nei percorsi tempo-dipendenti provenienti da tutta Italia si confronteranno per 2 giorni sulle attuali conoscenze della disciplina, con uno sguardo rivolto al futuro

Nicola Marini è il nuovo presidente della FIMEUC

La Federazione Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza e delle Catastrofi (Fimeuc) ha eletto il nuovo Presidente e le cariche esecutive. Nicola Marini è stato eletto all’unanimità per la carica di Presidente della Federazione

Ragionamenti organizzativi e gestionali sulle criticità dei Pronto Soccorso e DEA: ruolo del Direttore Generale di azienda

È necessario intervenire tempestivamente sui percorsi di ricovero e dimissione, anche proponendo modifiche organizzative importanti. Formazione e condivisione possono aiutare a superare l’obsolescenza, o l’inosservanza, di linee guida e procedure

Antidoti specifici per sanguinamenti potenzialmente fatali da NAO: quali modelli organizzativi?

Live con Paola Caporaletti (Direttore Medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza, Policlinico di Foggia), Antonella Caroli (Servizio strategie e governo assistenza territoriale, Regione Puglia) e Anna Lepore (Responsabile Centro Antiveleni Puglia)

SSN e salute dei cittadini nell’emergenza-urgenza: è tempo di cambiare

L’Accademia dei Direttori SIMEU, meeting operativo tra i primari dei reparti di Medicina d’Emergenza-Urgenza italiana, si è riunita a Roma per portare avanti una visione complessiva del SSN, per superare la frammentazione e trovare nuove soluzioni

118, una storia lunga 30 anni: e adesso?

Coordinare la rete dell’emergenza-urgenza sul territorio è molto complesso e richiede protocolli uniformi. A 30 anni dall’istituzione del 118, la situazione è frammentata tra le varie Regioni e spesso anche tra le province. Le parti in gioco chiedono chiarezza e omogeneità sulla formazione del personale, oltre a una regia chiara per professionisti e volontari